Il termine DIETA significa “STILE DI VITA”

Pochi conoscono il vero significato di questo termine che normalmente viene automaticamente associato ad una Severa Restrizione Calorica rispetto alle normali abitudini alimentari.

 

A partire dalla televisione fino ad arrivare alle centinaia di giornali divulgativi, si pubblicizzano rimedi veloci o diete facili per perdere tanti chili in poco tempo. Questi messaggi vengono accuratamente accompagnati da modelli/e snelli/e, muscolosi/e e sorridenti, simboli di una società ossessionata dall'immagine.

 

Da dove nasce l'ossessione per la dieta?

Se pensiamo allo stile di vita di 50 anni fa, ci possiamo rendere facilmente conto di quanto sono cambiate le nostre abitudini...e non solo a tavola. Siamo lontani dalla vita nei campi e il cibo segue le nostre abitudini: non c'è più tempo per cucinare o per muoversi senza l'utilizzo dei mezzi a disposizione. Molto più spesso si mangia fuori casa ignorando cosa stiamo introducendo nel nostro organismo o, ancor peggio, per noia davanti alla televisione.

Con l'avvento dell'estate scoppia il boom della pancia piatta ed ecco che rifioriscono “nuove” diete squilibrate con lo scopo di perdere il grasso di troppo. Il continuo bombardamento di corpi perfetti, incolumi anche dalla vecchiaia, si riflette su una società sempre più disturbata da comportamenti alimentari e odio profondo del grasso.

 

Come è regolato il PESO CORPOREO?

Il peso corporeo è spesso il risultato di un equilibrio fra entrate (ciò che si mangia) ed uscite energetiche (movimento corporeo). Se si introducono più calorie di quante ne vengono bruciate, queste si accumulano nell'organismo sotto forma di grasso determinando un aumento di peso. Se invece si introducono meno calorie di quante se ne consumano, il corpo comincia a urilizzare le riserve di grasso accumulato.

         energia acquistata                                                             energia spesa

 

(fonte: asl n° 3)

volantino 2017-2018 judo-ginnastica.pdf
Documento Adobe Acrobat 397.8 KB